fbpx

L’Oscar (negato) a Don Camillo

«Caro Owen, credo che siamo riusciti a lasciare fuori The Little World of don Camillo…». È il 1953, una lettera nasconde tra gli svolazzi della calligrafia nervosa un complotto da Oscar.
Quello della Cia contro Gino Cervi e Fernandel, lanciati verso la statuetta dorata nei panni di Peppone e don Camillo.
La notizia arriva da Hollywood, sottolineata da documenti a lungo custoditi negli archivi della Cia. Trascorso il lungo periodo previsto dalla legge, sono a disposizione degli studiosi.
“Nella prima parte del 1953 un esecutivo della Paramount spedì una serie di relazioni alla Cia”, spiega David Eldridge, esperto di cinema e docente universitario. Per poi rivelare in un lungo saggio che tutto ruota attorno a Luigi Luraschi. È lui l’autore della missiva e referente Cia nel mondo del cinema. «Mi sono mosso contro», scrive Luraschi. In pratica, questo Oscar non deve andare al sindaco comunista e al prete di quel paesino, in Italia. Faranno anche a pugni, ma alla fine si bevono un bicchiere di vino in compagnia.La questione della coesistenza non è gradita a certi ambienti americani: con l’ideologia comunista non può esserci confronto. Del resto, lo scenario internazionale è quello dei blocchi contrapposti, della minaccia nucleare, della crisi tra Usa e Urss, dei modelli economici e sociali agli antipodi.

«Sono convinto che sia vera la notizia dell’ingerenza della Cia per impedire l’assegnazione dell’Oscar al film Il mondo piccolo di don Camillo, ispirato alle storie di mio padre, anche per il fatto che da quando se n’è parlato, non è mai stata smentita», afferma Alberto Guareschi, figlio dello scrittore.

Comunque sia la verità su questa “esclusione”, decisa nel 1953, crediamo che il primo film tratto dalla saga di Guareschi meriti l’ Oscar per la sua importanza sociale, politica e cinematografica dell’Italia del dopoguerra. Per questo motivo qualche mese fa abbiamo lanciato una petizione su Change.org (che oggi vanta 2652 firme) al fine di raccogliere abbastanza firme per convincere l’Academy a ripensarci!

Nel mese di Gennaio 2020 abbiamo inviato la prima raccolta firme non ottenendo, ad oggi, risposta. Nonostante questo abbiamo deciso di tenere attiva la petizione, noi ci crediamo ancora!

Firma la petizione: 

https://www.change.org/p/the-members-of-the-academy-of-motion-picture-arts-and-sciences-oscar-a-don-camillo-1952?recruiter=1021391073&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition&utm_term=petition_dashboard

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi